facebook rss rss
 
 

Bando   -   Brochure   -   Regolamento integrale   -   I manifesti in concorso


Manifesto n. 10

Carpe Diem
5°B, Liceo Classico G. Marconi


La presentazione degli autori:

Abbiamo deciso di rappresentare due persone che cercano il contatto diretto e fisico,venuto però a mancare a causa di alcuni fili elettrici che tengono intrappolata la seconda ragazza. Quest’immagine può essere intesa come metafora del fatto che la tecnologia, molte volte, ci impedisce di relazionarci con gli altri, ponendosi come ostacolo ad un possibile incontro reale.

Nonostante la rete oggi ci offra potenzialità infinite di informazione e comunicazione, spesso non siamo in grado di sfruttarle al meglio , ma ne facciamo un uso improprio che vincola i rapporti di contatto fisico ed emotivo. Inoltre, il più delle volte, le relazioni che si instaurano sui social network non sono tra persone che conosciamo realmente. Se pensassimo alle nostre vere conoscenze nella rete, smetteremmo di tenerci in contatto con almeno metà delle persone con cui scriviamo tutti i giorni, perché in fin dei conti stiamo solo comunicando con qualcuno che è per noi un solo e grande punto di domanda.

Tutto ciò però si potrebbe evitare nel momento in cui ognuno di noi acquisisce la consapevolezza dei rischi e dei pericoli della piazza virtuale.



I commenti espressi su questo manifesto:

Tato Sanz (20/feb 20:03): Troppo banale, la spiegazione del manifesto è altrettanto banale e poco utile.

Marco (25/feb 12:47): Cosa c'entrano i cavi elettrici?



 
PGC © 2011-2017 - Ultima modifica alla pagina: 9/4/2016info sui cookie  -  ...contattaci!