facebook rss rss
 
 

Bando   -   Brochure   -   Regolamento integrale   -   I manifesti in concorso


Manifesto n. 17

E.A.S.Y.S.
1°A, Liceo Classico G. Marconi


La presentazione degli autori:

Con questo manifesto abbiamo voluto rappresentare l’imprevedibilità dell’incontro tra due persone che, come in questo caso, guardano verso orizzonti completamente opposti senza mostrare alcuna interazione tra i loro corpi.

Allo stesso tempo, però, stiamo assistendo al contrario di ciò che è stato citato sopra: le sue bambine, nonostante stiano andando in due luoghi completamente diversi, sono collegate con la mente e se solo si volgessero indietro, se solo per un momento guardassero alle loro spalle, i loro sorrisi ed i loro sguardi si incontrerebbero e le loro anime non si mollerebbero più.

Probabilmente nella vita basterebbe fare proprio questo: distogliere per un attimo lo sguardo da ciò che talvolta ci oscura gli occhi e cercare invece di illuminare la nostra vita anche con un semplice, inaspettato sorriso.

Tra loro si trova però un qualcosa che le tiene separate e non permette loro di conoscersi realmente e rivolgersi la parola. È come se vivessero in due mondi che sono così vicini e allo stesso tempo così lontani tra loro, divisi da un limite che pone il confine alla possibilità di conoscersi. Potrebbe essere il destino a rappresentare questo limite?

Abbiamo voluto rappresentare ciò attraverso un ologramma che, per quanto possibile, tenta di riprodurre la vicinanza dei loro occhi e dei loro bellissimi sorrisi.

La scelta del titolo è dovuta al fatto che abbiamo interpretato il superamento di quel limite, di quella barriera che tiene separate le due bambine, come un grande traguardo.

Ci siamo allo stesso tempo chiesti anche se sia un caso che, all’interno di questo lemma, sia contenuto il vocabolo “guardo” che noi abbiamo attribuito al fatto che le loro anime, anche se inconsapevolmente, si osservino.



I commenti espressi su questo manifesto:

tommaso (20/feb 11:54): Qualità tecnica e grafica molto scarsa

Maria (25/feb 10:23): Non si capisce in modo chiaro il senso della foto e la relazione con lo slogan

Carla (3/mar 21:49): immagine poco chiara e lo slogan non è d'impatto

giovanna (7/mar 12:18): davvero interessante e stimolante!!! Il nome del gruppo...fantastico!

COCO CHANEL (7/mar 12:20): E INVECE QUESTO SPACCA RAGAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA



 
PGC © 2011-2017 - Ultima modifica alla pagina: 9/4/2016info sui cookie  -  ...contattaci!