facebook rss rss
 
 

Bando   -   Brochure   -   Regolamento integrale   -   I manifesti in concorso


Manifesto n. 35

I 7 Peccati Capitali
1°B, Liceo Classico G. Marconi


La presentazione degli autori:

Il tema del concorso di quest’anno ha permesso a tutti i membri del nostro gruppo di riflettere profondamente sul significato della parola “incontro”. Cosa vuol dire incontrarsi? Che cosa porta due persone ad incontrarsi? E cosa, soprattutto, può impedir loro di farlo? La nostra attenzione si è focalizzata in particolare su come la possibilità da parte di qualsiasi persona di relazionarsi con altre sia forse una delle più importanti libertà che l’uomo ha sempre avuto nel corso dei secoli. Entrare in contatto e in relazione con altre persone è, infatti, un modo per comunicare idee, pensieri, sia positivi che negativi. Se più persone nel corso della storia non si fossero incontrate tra loro in un mercato, in una piazza, nella casa di qualcuno o persino in un campo di battaglia, la storia stessa non si sarebbe potuta scrivere. Importanti rivoluzioni, scoperte, invenzioni, avvenimenti sociali e politici, che hanno plasmato il mondo in cui viviamo, non sarebbero mai potuti accadere. L’uomo, per noi, è esistito ed esiste tuttora solo perché fin dalle sue origini, quando ancora non si distingueva dalla scimmia, è stato capace di mettersi in relazione con altri suoi simili aprendosi così a nuove visioni. L’imprevedibilità dell’incontrarsi è parte fondamentale dello sviluppo dell’umanità in quanto, solo grazie al confronto tra pensieri diversi, prodotti da persone diverse, è stato possibile all’intero genero umano aprire gli orizzonti della sua mente. Secondo noi, infatti, la chiusura in se stessi non permette all’uomo di realizzare e sviluppare al meglio le proprie capacità ed abilità rendendolo così più debole e fragile e al contempo riducendo la sua straordinaria abilità di avere un pensiero innovatore.

La nostra riflessione ci ha spinti così a pensare come l’incontrarsi è stato, negli ultimi tempi, sempre più spesso accantonato e preso in scarsa considerazione. Abbiamo infatti notato come nei giovani di oggi, di cui noi stessi facciamo parte, ci sia sempre meno attenzione all’incontro con l’altro, alla ricerca, quindi, di nuove relazioni interpersonali che vanno esclusivamente a giovare a chi decide di sperimentarle. Siamo poi riusciti ad individuare in molti degli attuali strumenti di comunicazione la causa di questa allarmante diminuzione delle relazioni dirette, dell’incontro con gli altri a tu per tu. La nostra opinione è che alcuni dei moderni mezzi di comunicazione di massa usati dai giovani, come i social network, favoriscano relazioni finte, virtuali, al posto di relazioni più sincere ed aperte che solo l’incontro, anche imprevedibile e casuale, con altri può creare.

È proprio da queste riflessioni che il nostro gruppo ha deciso di sviluppare le proprie idee per creare un manifesto capace di arrivare al cuore dei più giovani per convincerli a spegnere e chiudere una volta per tutte lo schermo luminoso che antepongono tra sé e la realtà. Da qui l’idea del nostro manifesto in cui un giovane come noi e come te si trova davanti ad un vuoto schermo bianco che lo tiene lì, incollato alla sedia, impedendogli di incontrarsi con qualcuno. Lo schermo che deve essere spento,non solo è ormai l’unica sorgente di luce che circonda il giovane, ma è anche l’unica cosa che gli impedisce di entrare in contatto con il resto del mondo, un mondo che nel frattempo si muove freneticamente e che non vede l’ora di cambiare e modificarsi per l’ennesima volta nel corso della storia. Quindi svegliamoci e spegniamo quello schermo.



I commenti espressi su questo manifesto:

Kevin (23/feb 07:50): Un po' scuro ma l'idea é buona :-)

Laura (23/feb 15:06): Secondo me lo slogan,tenendo presente che il manifesto è dedicato ai giovani, è molto d'effetto e l'immagine è coerente! Bravi:)

Claudia (23/feb 19:58): Bella idea, lo slogan è d'effetto ;)

Rocco Hunt (29/feb 21:37): Wake up uagliooo. Troppo scuro non coglie niente, per me non è da primi posti

Thomas (1/mar 19:30): Messaggio bellissimo

Sonia (1/mar 19:31): Molto immediato, mi piace



 
PGC © 2011-2017 - Ultima modifica alla pagina: 9/4/2016info sui cookie  -  ...contattaci!